Rendimenti e capital gain

Rendimenti e capital gain

Rendimenti e capital gain

di 20 luglio 2016 0 commenti

Il rendimento del tuo investimento può derivare da interessi e dividendi, e in questo caso si parla di redditi da capitale, oppure da crescite del valore del capitale, e in questo caso si parla di guadagni di capitale.

Interessi e cedole

Gli interessi sono un importo fisso, pagato per un periodo di tempo determinato. Se si chiede per esempio un finanziamento alla propria banca si pagherà un tasso d’interesse. I titoli che pagano interessi sono le obbligazioni, definite infatti titoli a reddito fisso. Il rendimento è stabilito a priori ed è pagato periodicamente al sottoscrittore attraverso le cedole oppure come differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di rimborso alla scadenza. Se un’ obbligazione con scadenza tra 10 anni rende il 5% all’anno, vuol dire che chi ha investito 100 milioni riceverà ogni anno, per 10 anni, 5 milioni. Nei mercati finanziari un rischio pari a zero non esiste per definizione. Ma gli interessi delle obbligazioni e soprattutto di quelle emesse dallo Stato (titoli di Stato) sono la forma di rendimento più sicura.

Dividendi

Non sono altro che una quota dei profitti realizzati da una società. Quando realizzano profitti, le società possono decidere di distribuirli ai soci sotto forma di dividendi. L’ammontare di dividendi che spetta a ogni socio è proporzionale alle azioni della società in suo possesso.
Spesso le piccole società preferiscono reinvestire i profitti, per incrementare o consolidare la propria attività; quelle grandi invece, più facilmente decidono di destinare parte dei profitti al monte dividendi.

Guadagni da capitale

Quando si vende un titolo a un prezzo maggiore di quello al quale lo si è acquistato, si è realizzato un guadagno da capitale, detto anche plusvalenza (o, in inglese, capital gain ). Chi investe sulle azioni quotate in Borsa, punta prevalentemente ai guadagni da capitale. I guadagni di capitale sono la forma più incerta di reddito finanziario. I prezzi dei titoli possono infatti salire, ma anche scendere. Ricorda che guadagni e perdite di capitale si possono realizzare anche con le obbligazioni: se dopo l’emissione vengono scambiate in un mercato, avranno infatti un prezzo che può salire e scendere.

Ti potrebbero interessare

Altri articoli su Risparmio e Investimenti

Nessun commento

Inizia la discussione

Nessun commento ancora

Puoi essere il primo a commentare.

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato e nessun dato sarà condiviso con altri.