Borsa oggi: quotazioni in tempo reale Borsa italiana ed estere

by 23 Febbraio 2021

Ti sei spesso chiesto cos’è la Borsa oggi e come funziona? Magari stai facendo un pensierino nell’approcciarti al trading online oppure hai semplicemente letto o sentito una delle tante notizie afferenti al mondo della Borsa. O, ancora più semplicemente, hai appena visto un film americano, di quelli che mostrano la mitica Wall Street e i tanti “lupi” che vi abitano.

Bene, a prescindere dallo scopo o dalle origini delle tue domande sulla borsa, in questo articolo ti diremo tutto quanto concerne sul mondo dei mercati finanziari.

Inoltre, vedremo quali sono i migliori broker per accedere in borsa ed investire.

Del resto, se hai deciso di farlo, è fondamentale che ti formi prima bene e non fare l’errore di molti che pretendono di diventare provetti trader credendo alle tante truffe che circolano sul web. Le quali promettono cose fantasmagoriche senza alcuna esperienza sul campo.

Dunque, ecco a te una guida completa sulla borsa oggi.

Una soluzione conveniente per fare trading sui titoli azionari è quella del broker eToro. Si tratta di una piattaforma regolata che offre la possibilità, grazie al copytrading, di replicare le operazioni dei trader più bravi.

Per maggiori informazioni su eToro cliccate qui per visitare il sito ufficiale.

Borsa: cos’è

Cos’è la Borsa? Si tratta di un mercato finanziario regolamentato sul quale si scambiano valori mobiliari e valute estere. Più precisamente, sono due le caratteristiche della Borsa:

  1. mercato secondario: poiché vengono trattati strumenti finanziari già emessi e in circolazione
  2. mercato ufficiale (o regolamentato): su di esso vengono disciplinate in modo specifico tanti aspetti concernenti. Come le operazioni di negoziazione, gli operatori finanziari, i tipi di contratti ammessi, ecc.
Borsa italiana Oggi

Sebbene la Borsa veda le sue prime forme addirittura nell’antica Babilonia, l’attuale formula ha visto la luce solo a partire dal ‘900. Più precisamente, in Francia, quando verso metà del secolo scorso si assistette ad un boom speculativo che portò alla nascita di oltre 500 società in accomandita per azioni. Più o meno sempre nel dopoguerra, anche in Inghilterra si assistette ad un boom di società finanziarie, soprattutto grazie all’abolizione del Bubble Act. Londra si trasformò presto nella City dinamiche che conosciamo oggi.

Negli Usa invece la vicenda della Grande Depressione del 1929 portò a molte considerazioni sulla Borsa e quindi dei suoi rischi ma anche delle sue potenzialità. Ed ecco che ora abbiamo leggi più restrittive, ora leggi più espansive. Ma, di fatto, l’America non ha mai perso la sua indole capitalista e propensa al libero mercato.

Negli anni si sono verificate anche le cosiddette “bolle finanziarie”, un fenomeno che si riferisce al fatto che determinati asset hanno visto impennare in modo esponenziale il proprio valore per poi vederlo diminuire drasticamente da un momento all’altro. Ciò in quanto il rialzo era frutto di una speculazione in corso destinata a finire da un momento all’altro.

Il primo caso è stato quello dei tulipani in Olanda nel ‘600. Mentre in tempi recenti ha fatto scuola la bolla dei dot-com. I titoli legati alle società del settore informatico nel 2000.

Come funzionano le quotazioni di Borsa

In Borsa si ricevono gli ordini di compravendita dagli operatori e poi vengono eseguiti. Il tutto, basandosi sull’incontro della domanda e dell’offerta. Più un asset è oggetto di domanda da parte degli investitori, più vedrà il suo prezzo alzarsi. All’opposto, più sarà ceduto e meno attenzionato dagli investitori, più vedrà abbassarsi il suo prezzo.

Gli investitori in borsa sono chiamati traders, mentre la loro attività trading (traducibile in “scambio”, poiché avviene di fatto uno scambio tra strumento finanziario e denaro contante. Molto spesso si utilizza il termine giocare in borsa in modo non appropriato in quanto si tratta di un attività di compravendita a tutti gli effetti.

Il trading viene regolamentato con attente e severe leggi (anche se ciò che spesso manca sono i controlli per farle applicare concretamente) con sanzioni penali e/o amministrative.

A partire dal 1998 gli stati aderenti all’UE e all’OCSE prevedono mercati regolamentari basati su regolamenti interni e statutari. Si tratta del cosiddetto SSO (acronimo di Sistema di Scambi Organizzati) o “Borsa” (Borsa Privata). Divisa in 2 parti:

  • indipendente (come la Borsa Privata)
  • istituzionale (come le borse centrali dei vari paesi)

L’arrivo degli strumenti telematici da fine anni ‘80 hanno reso la borsa valori molto più dinamica e aperta agli investitori. Tanto che oggi, grazie al trading online, è possibile entrare nelle borse di tutto il mondo comodamente da un pc di casa o su smartphone e tablet. Basta iscriversi ad un broker online.

Migliori piattaforme per investire in Borsa

BROKER
CARATTERISTICHE
PIATTAFORMA
 
Ebook gratis, CFDSegnali gratuitiISCRIVITI
Social trading, copy trading
66% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI
Spread 0 pipsConti zero XMISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Borsa italiana oggi: le quotazioni

Ecco la quotazione in tempo reale della Borsa italiana in questo momento con le principali azioni:

Investire in Borsa oggi

Come detto, oggi investire in borsa è molto più facile grazie alle piattaforme di trading online. Nate proprio con lo scopo di permettere a chiunque lo voglia di entrare sui mercati finanziari grazie ad una app su smartphone o tablet. O un software su Pc. Ma anche in versione web based, quindi operando direttamente tramite browser senza scaricare alcunché.

Vediamo meglio quali sono i migliori broker per investire in borsa, dotati di regolare licenza per operare, così da non cascare in una delle tante truffe circolanti. E’ importante inoltre utilizzare il trading demo con conti virtuali in modo da esercitarsi.

Investire in Borsa con eToro

Il broker eToro ha tre licenze per operare, quindi puoi stare tranquillo da questo punto di vista. In particolare, dell’australiana ASIC, della cipriota CySEC, della britannica FCA. Oltre che dell’autorizzazione Consob per operare in Italia.

Il broker eToro ti consentirà di fare pratica con un Conto demo da 100mila euro, di copiare cosa fanno i migliori trader con il copy trading, di interagire coi trader iscritti alla piattaforma tramite il Social trading.

Il broker eToro è presente su tanti social, dove puoi restare aggiornato su tutte le novità della piattaforma.

Molto importante poi il fatto che beneficerai di commissioni e spread bassi, che non inficeranno sui tuoi profitti più del dovuto.

Etoro prevede un deposito minimo di 200 euro e un solo account per operare.

Puoi iniziare a investire in Borsa con eToro cliccando qui.

Circa il 66% dei trader con questo broker CFD perde denaro facendo trading online. Prima di investire considera i rischi di perdita di denaro.

Investire in Borsa con OBRinvest

Il broker OBRinvest vanta licenza CySEC e autorizzazione Consob. Il deposito minimo previsto è di 250 euro, ma se puoi permettertelo, puoi anche scegliere conti con deposito minimo più elevato. Che ti daranno diritto a maggiori servizi. Ne troverai ben 4 diversi.

Il broker OBRinvest ti permette di formarti sulla borsa grazie a degli eBook da scaricare in modo gratuito, un webinar da seguire comodamente da remoto e un Conto demo con 100mila euro virtuali.

OBRinvest prevede anche i segnali di trading inviati dagli esperti di Trading Central. Società specializzata e pluripremiata per i servizi che offre, operante in oltre 140 paesi del mondo.

OBRinvest dà anche spazio alle potenzialità dell’intelligenza artificiale, con il sistema Buzz. Che ti aiuterà, attraverso sofisticati algoritmi, a non commettere più errori che compi spesso.

Anche OBRinvest prevede spread e commissioni bassi.

Puoi iniziare a investire in Borsa con OBRinvest cliccando qui.

78,15% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Fare trading in Borsa con Plus500

Il broker Plus500 non può mancare tra i nostri suggerimenti. Vanta a sua volta due licenze, CySEC e FCA, ma anche il fatto che sia sponsor di varie squadre di calcio, tra cui l’italiana Atalanta.

Plus500 ha una grande fama mondiale e ti offre oltre 2.500 su cui fare i tuoi investimenti. Non manca un Conto demo, di 40mila euro virtuali, che si ripristina ogni qualvolta il conto scende sotto i 200 euro.

Plus500 prevede commissioni e spread bassi. Potrai contare anche su un alert mail sui cambi di prezzo interessanti degli asset. S

Plus500 ti offre l’assistenza in Live chat in 32 lingue disponibili.

Plus500 si fa anche molto apprezzare per la sua piattaforma user-friendly e prevede un solo conto con 200 euro di deposito minimo.

Puoi iniziare a fare trading CFD con Plus500 cliccando qui.

Circa il 72% dei trader su broker CFD perde denaro. Prima operare sui mercati dovresti capire cosa sono e come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro associati.

Investire in Borsa: le domande frequenti

Come investire in Borsa?

Per investire in Borsa puoi iscriverti a broker come quelli che abbiamo testé citato. Ricordando sempre di badare che abbiano regolare licenza per operare, spread e commissioni bassi e tanti servizi a cui affidarsi.

La borsa non è un gioco come credono in molti, facendola fin troppo facile. Bisogna formarsi bene per capirne i meccanismi ed essere disposti ad elaborare approfondite analisi tecniche e fondamentali.

Conviene investire in Borsa?

Occorre innanzitutto capire la borsa e se abbiamo la predisposizione per investire in borsa. Quindi, se siamo caratterialmente compatibili con questo genere di attività e abbiamo capitali che possiamo permetterci di perdere.

Inoltre, dobbiamo essere disposti a formarci continuamente, essere malleabili nel tentare nuove strategie, essere disposti anche a formulare approfondite analisi dei mercati.

Se è vero che oggi gli strumenti informatici ci hanno dato facile accesso alla borsa, è anche vero che investire con serietà è tutta un’altra storia.

Quanto occorre per investire in Borsa?

I broker CFD richiedono un deposito minimo abbordabile ed accessibile a tutti. Si va quindi dai 100 ai 250 euro.

Va da sé che se non riesci a trarre dei profitti, il conto via via scende e dovrai effettuare nuovi depositi. Abbiamo comunque detto che questi broker prevedono costi esigui e anche i depositi di volta in volta non sono eccessivi.

Guadagnare in Borsa è possibile?

Sì è possibile, ma come detto più volte devi anche svolgere delle analisi approfondite dei mercati prima di fare la tua puntata.

Inoltre, devi essere disposto a formarti prima, quindi leggere qualche buon libro, sfruttare il conto demo per fare pratica, iniziare con piccole somme a fare trading.

Evita le piattaforme che promettono facili guadagni perché sono solo delle truffe. In genere, le riconosci perché non hanno licenza e parlano di algoritmi capaci di anticipare i mercati.

Conclusioni

La borsa è il luogo dove avviene la contrattazione di strumenti quotati, il cui prezzo viene stabilito dalla legge della domanda e dell’offerta.

Borsa oggi - Infografica

Il trading online consente di investire in borsa agevolmente, iscrivendosi a broker come eToro e Plus500.

Il trading online non è un gioco e va praticato con molta dedizione ed attenzione. Altrimenti diventerà un investimento a perdere.

No Comments so far

Jump into a conversation

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

Your data will be safe!Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person.