Migliori piattaforme di trading online per investire in Borsa [2021]

by 16 Aprile 2021

Quali sono le migliori piattaforme di trading online? In questo articolo ti daremo tutte le risposte che cerchi.

Il trading online viene spesso scambiato erroneamente per un gioco, con molti che cercano scorciatoie di guadagno affidandosi a piattaforme che non richiedono sforzi particolari. Le quali ti dicono di pigiare un bottone e il sistema ti renderà ricco.

Lascia perdere queste cose, si tratta solo di truffe. Qui invece ti mostreremo i migliori broker per investire in Borsa seriamente sui mercati finanziari.

Una soluzione conveniente per fare trading sui titoli azionari è quella del broker eToro. Si tratta di una piattaforma regolata che offre la possibilità, grazie al copytrading, di replicare le operazioni dei trader più bravi.

Per maggiori informazioni su eToro cliccate qui per visitare il sito ufficiale.

Piattaforme trading online: cosa sono

Cosa sono le piattaforme di trading online? Si tratta di broker che ti consentono di entrare nei mercati finanziari con un sito online, una app e/o un software da scaricare.

Piattaforme di trading: come scegliere?

Le piattaforme di trading ti mettono a disposizione dei servizi per aiutarti nella tua attività. Il punto importante resta però il possesso di una licenza per operare, poiché questa è la cartina di tornasole che ti dimostra che non si tratta di una truffa.

Nel prossimo paragrafo ti diremo meglio cosa valutare di un broker prima di sceglierlo.

Intanto vi lasciamo un elenco di quelle più utilizzate e più sicure:

BROKERCARATTERISTICHEPIATTAFORMA 
fxtbEbook gratis, CFDSegnali gratuitiISCRIVITI
eToro social tradingSocial trading, copy trading
75% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
plus500Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Piattaforme di trading: come scegliere?

Come scegliere le piattaforme di trading? Ecco gli aspetti fondamentali.

Licenza per operare

Una licenza per operare, meglio ancora se rilasciata da un paese dell’Unione europea, quindi allineato alla relativa autorità per il controllo sui mercati finanziari, l’ESMA, è come accennavamo prima l’aspetto primario da valutare.

In Italia il compito di vigilare sulle piattaforme operative spetta alla Consob, quindi controlla se il broker abbia la licenza Consob per farlo o da esso sia stato intimato di cessare le sue attività.

Noterai che una licenza molto diffusa è la CySEC, poiché rilasciata a Cipro, paese un tempo paradiso fiscale ma entrato nell’Ue nel 2004 insieme alla Grecia.

Qui hanno sede molte società, anche nel settore del trading, per la sua “benevolenza” fiscale.” E perché la licenza CySEC, benché allineata all’Esma, è meno severa di altre.

Dati societari chiari

Il broker deve riportare sul suo sito la sede dell’indirizzo e i dati del team che ci sta dietro. Quindi, possibilmente il Ceo, il Cfo, i tecnici, ecc.

Occhio all’indirizzo, perché potrebbe essere fittizio. Utilizza Google Maps per verificarlo.

Conto demo

Il conto demo ti consente di fare pratica senza rischiare i tuoi soldi reali. Un broker che si rispetti deve prevederlo, per aiutarti a scoprirne di più su di esso, capire se il trading fa per te, o per provare nuove strategie quando sei diventato un trader esperto.

Formazione

Valuta anche se la piattaforma di trading ti offre pure un piano formativo, quindi eBook da scaricare, webinar, video on demand, un glossario, ecc.

La formazione teorica è importante quanto quella pratica.

Spread e commissioni ragionevoli

Lo spread e le commissioni rappresentano per te un costo. Dunque, assicurati che non siano elevati, altrimenti ridurranno i tuoi profitti nel tempo.

Tanti asset per il tuo portafoglio

Un broker deve aiutarti a diversificare al meglio il tuo portafoglio titoli.

Gli asset che non possono mancare nella sua offerta sono:

App

La piattaforma di trading deve offrire una app ben fatta per operare. Che sia di facile utilizzo, completa, sicura.

Ormai le app sono diventate una parte integrante delle nostre vite e anche il trading non sfugge a questa regola. Deve quindi consentirti di aprire posizioni o controllare quelle già aperte ovunque ti trovi.

Assistenza clienti

Il broker deve offrirti una assistenza clienti veloce, facile da raggiungere e risolutiva. Meglio ancora se sia in Live chat, 24×7. Spesso le mail finiscono con un rapporto epistolare lungo e non sempre risolutivo.

Peggio ancora i numeri di telefono, perché quasi sempre rimandano a paesi stranieri. Quindi rischi pure di pagare un botto.

Infine, meglio che l’assistenza sia in italiano, poiché a volte le traduzioni possono indurre in errore. E non possiamo permettercele trattandosi di soldi.

Migliori piattaforme di trading online

Bene, detto degli aspetti principali che devi osservare per scegliere il broker migliore, vediamo quali piattaforme conviene usare.

eToro

Il broker eToro ha 3 licenze per operare: la CySEC allineata all’Esma, la Fca rilasciata in Gran Bretagna e l’ASIC rilasciata in Australia. Inoltre, ha anche il permesso della Consob per operare nel nostro paese.

Ottime le condizioni in termini di spread e commissioni, più basse della media del mercato.

Il Conto demo è facilmente utilizzabile e puoi tornarci quando vuoi. Offre 100mila euro virtuali.

Il broker eToro ha creato una rete tra i trader, chiamata Social trading. Puoi seguire gli altri trader e farti seguire a tua volta, pubblicando post con le opinioni. Puoi visualizzarle nella sezione Feed.

Un altro servizio unico di eToro è il copy trading, per copiare quanto fanno i trader più bravi, chiamati Popular investors. Che puoi selezionare visionando le loro statistiche di trading e una breve biografia.

Il broker eToro offre anche asset riuniti in panieri in base a performance e categorie. Si chiamano CopyPortfolios.

Puoi iniziare a investire in Borsa con eToro cliccando qui.
Circa il 66% dei trader con questo broker CFD perde denaro facendo trading online. Prima di investire considera i rischi di perdita di denaro.

ForexTB

Il broker ForexTB è un altro broker certificato CySEC e Consob. Anche qui vai sul sicuro in termini di spread e commissioni, perché sono molto competitivi.

Riguardo la formazione, oltre ad un Conto demo da 100mila euro virtuali, potrai scaricare degli eBook gratuiti , nonché seguire webinar condotti da esperti, comodamente da casa. Puoi inoltre comprendere i termini più utili con un Glossario.

ForexTB offre anche i segnali di trading di Trading central, una società che ha ricevuto molti riconoscimenti in materia nei suoi oltre 20 anni di attività.

I segnali di trading ti arriveranno via sms, dove ti saranno riportati varie indicazioni:

  • asset su cui investire
  • importo consigliato
  • la direzione da prendere
  • il periodo consigliato
  • ecc.

I segnali di trading di Trading central hanno una capacità stimata dell’80%. Il che è ottimo e soprattutto reale rispetto alle promesse delle truffe che parlano di 99,7 o 99,4 percento.

ForexTB prevede anche l’ausilio dell’assistenza dell’Intelligenza artificiale, utilizzando un servizio chiamato Buzz.

Per iniziare a investire in Borsa con ForexTB clicca qui.
77,80% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Plus500

Il broker Plus500 sta diventando noto per alcune partnership strategiche con diverse società sportive. Tra le quali l’italiana Atalanta o la spagnola Atletico Madrid. Ma non solo nel calcio.

Plus500 mette a disposizione dei video tutorial caricati sul sito, oltre ad un Conto demo da 40mila euro, che si ripristina ogni volta che scendi sotto i 200 euro.

Il broker Plus500 offre anche degli avvisi via mail, che ti dicono quando un asset che stai seguendo sta per intraprendere un trend al rialzo o al ribasso. Dunque, per posizionarti long o short e beneficiare di tutto il trend nel suo corso.

Plus500 offre anche una assistenza clienti in Live chat, con 32 lingue disponibili, tra cui l’italiano.

Puoi diversificare ampliamente il tuo portafoglio titoli con oltre 2.500 asset disponibili.

Commissioni e spread inferiori alla media del mercato e due licenze possedute: CySEC e FCA.

Puoi iniziare a fare trading CFD con Plu500 cliccando qui.
Circa il 72% dei trader su broker CFD perde denaro. Prima operare sui mercati dovresti capire cosa sono e come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro associati.

Capital.com

Il broker Capital.com ha anche esso queste due licenze, ma anche la licenza NBRB (rilasciata in Bielorussia). Il broker offre già una buona offerta formativa sul trading sfogliando il sito, entrando da semplice utente passeggero.

Capital.com prevede tre account e per 2 di essi occorrono solo 20 euro di iscrizione.

Anche Capital.com ti aiuta con una piattaforma che prevede l’intelligenza artificiale, così da poter correggere gli errori più frequenti che compi.

Questo broker pure offre una alta diversificazione del portafoglio titoli, con oltre 3mila asset disponibili.

0% di commissioni e nessun costo nascosto e spread leader di mercato.

Gli ordini vengono eseguiti rapidamente, mentre la app offerta si chiama Investmate ed è anche implementata rispetto alla versione web-based.

Altra piattaforma partner è TradingView, oppure puoi fare trading in versione web-based. Hai a disposizione circa 80 ndicatori tecnici, diversi tipi di grafici di trading e strumenti di disegno estesi. Così la tua analisi tecnica sarà più agevolata.

Puoi iniziare a investire in Borsa con Capital.com visitando questa pagina.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Piattaforme di trading per investire in Borsa: Metatrader 4 (MT4)

Metatrader 4, meglio nota con l’acronimo MT4, è una piattaforma che esiste dal 2005. Eppure, malgrado i tanti anni trascorsi e l’uscita di una versione successiva nel 2012, è ancora oggi la più usata dai trader. Proprio per la sua costante implementazione.

In effetti, Mt4 è una piattaforma completissima. Molto apprezzati sono soprattutto i grafici, altamente personalizzabili e ricchi di funzioni.

Molto interessante anche la possibilità di praticare il trading automatico, con la piattaforma che può essere creata dal trader se ha conoscenze di linguaggio MQL. Oppure, è possibile acquistare una piattaforma già pronta dal marketplace, dove sono indicati prezzo e recensione.

Molto interessante il broker Capital.com che offre la MT4, sicuramente una delle migliori piattaforme per investire in Borsa.

Piattaforme trading demo

Abbiamo detto che il conto demo è molto importante per imparare a fare trading senza mettere a repentaglio il proprio capitale reale.

L’ambiente di trading è identico a quello del conto reale, proprio per farti abituare ad operare facilmente, come se stessi facendo sul serio.

La cosa che però devi ricordare è che il Conto demo non è assolutamente un gioco. Devi invece sfruttarlo per imparare. Altrimenti, quando passerai ad un conto Live, avrai scoperto tuo malgrado che non avrai imparato nulla.

Il Conto demo, generalmente, è costituito da un capitale limite, mentre il tempo di utilizzo è illimitato.

Piattaforme per trading di Azioni

Investire in azioni col trading CFD ti consente di farlo senza gli oneri che un azionista diretto è costretto a sobbarcarsi. Oltre al fatto che deve sempre sperare che le azioni vadano bene, al fine di staccare una ricca cedola. Per farlo in modo efficiente bisogna come prima cosa capire come funziona la Borsa oggi per poi fare tutte le analisi necessarie per investire.

Invece, nel caso dei contract for difference, puoi anche puntare al ribasso delle azioni, posizionandoti short sul titolo.

Potrai anche sfruttare le potenzialità della Lega finanziaria, che per le azioni se operi con un broker ESMA, e sei un trader ESMA, ha un livello massimo 20:1.

Al momento della scrittura, le azioni che stanno offrendo una maggiore volatilità sono soprattutto i titoli tecnologici. Come Amazon, Apple, Netflix, ecc. I quali hanno beneficiato a piene mani della Pandemia Covid-19.

Ecco i migliori broker per investire in azioni:

Piattaforme di trading Forex

Il trading CFD ti consente di investire anche sulle coppie valutarie del mercato forex.

Le quali sono suddivise in tre tipi in base alle loro caratteristiche:

  • Major: le coppie valutarie dove è presente la valuta più importante del Mondo: il dollaro statunitense. Scambiata con una delle altre valute principali sul Forex: Eur (euro, la nostra valuta), GBP (la sterlina britannica), CHF (il franco svizzero), JPY (lo yuan giapponese), NZD (il dollaro neozelandese), CAD (il dollaro canadese), AUD (il dollaro australiano).
  • Principali: in queste coppie valutarie, invece, non è presente il dollaro americano. Bensì solo due tra le valute principali.
  • Major: le coppie valutarie in questo caso vedono la presenza fissa di una valuta di un paese emergente, abbinata al dollaro o ad un’altra tra le valute principali.

La coppia valutaria più tradata è EUR/USD, per quasi un terzo (il 27%). Seguita a debita distanza da EUR/GBP e GBP/USD 16 e 14 percento.

Ecco i migliori broker per investire sul Forex:

Piattaforme di trading: le domande frequenti (FAQ)

Cosa sono le piattaforme di trading?

Si tratta di broker online che ti consentono di investire sui mercati finanziari.

Come scegliere le piattaforme di trading?

Per evitare una truffa, accertarti che la piattaforma di trading abbia regolare licenza per operare. Assicurati poi che offra tanti servizi per metterti a tuo agio e palesi i suoi dati societari.

Meglio ancora che preveda commissioni e spread vantaggiosi. Dovrebbe riportarli in modo chiaro e trasparente sul sito.

Quali sono i migliori broker per il trading online?

A nostro avviso, chi ha le principali carte in regola per essere una ottima piattaforma di trading è eToro e Plus500.

Piattaforme di trading per investire in Borsa

Conclusioni

Se sei alla ricerca di una piattaforma di trading per operare sui mercati finanziari, assicurati che abbia il consenso della Consob per operare in Italia (se sei residente nel nostro paese, altrimenti comunque di una licenza ESMA). Poiché significa che non ti sei messo nelle mani di una truffa.

Puoi anche scegliere un broker No-Esma, poiché non ha sede nell’Unione europea, ma è consigliabile che lo faccia quando sei già un trader esperto.

Scegli broker con costi contenuti e tanti servizi. Se siete all’inizio consigliamo di operare con i broker più semplici come eToro, in quanto consentono anche di copiare dagli altri trader e prendere spunto proprio come in una rete sociale.

Per saperne di più, puoi aprire il tuo conto demo gratis su eToro da qui.

No Comments so far

Jump into a conversation

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

Your data will be safe!Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person.