Comprare azioni Zoom: come investire, previsioni e target price 2022

by 5 Gennaio 2022

Complice la Pandemia Covid-19, la piattaforma per le interazioni online, Zoom, ha conosciuto una crescita straordinaria. In termini di utenti ma anche di azioni in Borsa.

Il motivo è ovviamente scontato ed è individuabile nelle restrizioni che ci hanno costretto ad una comunicazione a distanza. Soprattutto per le lezioni scolastiche ed universitarie a distanza, certo, ma anche per le riunioni di lavoro o i vari istituti di formazione (per esempio le scuole di lingua, ecc.).

Non sono però mancate i soliti problemi legati alla privacy.

Ma conviene ancora comprare le azioni Zoom? Vediamolo di seguito, individuando anche quali sono i broker sui quali conviene farlo.

Zoom: chi è

Zoom – nome completo Zoom Video Communications – è una società di servizi di teleconferenza con sede a San Jose in California. Fornisce servizi di conferenza remota che combina videoconferenza, riunioni online, chat e collaborazione mobile.

Azioni Zoom

Fondata nel 2011 da Eric Yuan, già capo del colosso Cisco Systems, e da David Berman, di WebEx e Ring Central, diventato poi presidente nel novembre 2015.

Zoom è stata però lanciata ufficialmente due anni dopo, acquisendo nel giro di poco tempo già un milione di utenti.

La crescita è proseguita in modo costante per tutto l’anno del lancio, grazie a partnership con società tecnologiche come Logitech, Vaddio, e InFocus.

Importante è stata poi l’integrazione, a fine 2013, con il software InterviewStream, società specializzata in interviste video a distanza.

Così come l’integrazione con Microsoft Active Directory, il controllo degli accessi e la compatibilità SSO (single sign-on).

Il rilascio della versione 3.5 nel corso dell’anno ha aggiunto la condivisione dello schermo mobile ai dispositivi mobili che eseguono iOS.

Nel giugno 2014, il numero di utenti ha raggiunto le 10 milioni di unità. L’anno seguente ha quadruplicato quel numero, toccando anche il miliardo di contatti totale nel giro di tutto l’anno.

Nel 2015 va segnalata invece la partnership con Salesforce per integrare le videoconferenze nella piattaforma CRM.

Nel gennaio 2017, Zoom era entrato ufficialmente nel club unicorno ($ 1 miliardo di valutazione) e aveva attirato $ 100 milioni in finanziamenti di serie D da Sequoia Capital con una valutazione di miliardi di dollari. Nello stesso anno è arrivata anche la versione Zoom 4.0.

Nel mese di aprile dello stesso anno è stata lanciataZoom for Telehealth, applicazione utile per le infrastrutture ospedaliere, che fornisce una “sala d’attesa virtuale” per i pazienti.

Verso la fine dell’anno, Zoom è stato classificato 18° nella lista Forbes Cloud 100 e ha ottenuto un 4.8 / 5 su Gartner Peer Insights.

A marzo 2019, Zoom ha presentato la propria richiesta al NASDAQ (il principale tech index fra gli indici di Borsa) e il 18 aprile 2019 la società è diventata pubblica, con azioni superiori al 72% con un’offerta pubblica iniziale di $ 36 per azione.

La società era valutata a poco meno di $ 16 miliardi alla fine della sua IPO.

Una scelta propizia, considerando quanto sarà accaduto l’anno seguente.

Come accennato nell’incipit, però, non sono mancati per Zoom problemi di privacy. Nel novembre 2018 è stata scoperta una vulnerabilità di sicurezza (CVE-2018-15715) che ha consentito a un utente malintenzionato remoto non autenticato di falsificare i messaggi UDP da un partecipante alla riunione o dal server Zoom al fine di invocare la funzionalità nel client di destinazione.

L’anno seguente, il ricercatore di sicurezza Jonathan Leitschuh ha rivelato una vulnerabilità zero-day che consente a qualsiasi sito Web di unire forzatamente un utente macOS a una chiamata Zoom, con la videocamera attivata, senza il permesso dell’utente.

Nel maggio del 2020, sull’onda del crescente utilizzo della piattaforma causa Covid-19, sono stati corretti diversi bug e vulnerabilità che mettevano a rischio privacy e sicurezza degli utenti.

In tutti e tre i casi, il team della società californiana è sempre intervenuto tempestivamente. Ciò che è mancata è stata comunque la prevenzione.

👍 Dati societariZoom – nome completo Zoom Video Communications – è una società di servizi di teleconferenza
📡 SettoreVideo / Streaming
🏢 SedeSan Jose in California, Stati Uniti
💻 QuotazioneBorsa di New York
👍 TickerZM
🥇Migliore piattaforma con conto demoeToro
🥇Miglior broker per azioniCapital.com

Piattaforme per investire in azioni Zoom

Prima di proseguire vi segnaliamo quelli che sono attualmente le migliori piattaforme per investire in azioni:

BROKER
CARATTERISTICHE
PIATTAFORMA
 
Social trading, copy tradingCopy PortfolioISCRIVITI
Ebook gratis, CFDSegnali gratuitiISCRIVITI
Spread 0 pipsConti zero XMISCRIVITI
Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

si tratta di piattaforme regolate e registrate in Consob.

Azioni Zoom: dati societari

Vediamo i principali dati societari di Zoom.

Contatti

  • Indirizzo: Sanlitun SOHO Building B, 19th Floor, No.8 Workers Stadium North Road Chaoyang District Beijing, 100027, China
  • Telefono: 86 10 5935 9000
  • Sito web: zoom.com

Management

  • Augustine Lo, età 66, dal 2009 Independent Director
  • Chang Shan, età 61, dal 2008 Independent Director
  • Lei Gu, età 57, dal 2004 Chairman and Chief Executive Officer
  • Chin Hung Lo, età 53, dal 2013 Independent Director
  • Xin Yue Geffner , età 48, dal 2014 Independent Director

Settore industriale

  • Settore: Telecomunicazioni
  • Prodotti: Videoconferenza
  • Dipendenti: 1.958 (2019)

Utili e ricavi

Zoom Video Communications ha registrato un rallentamento della crescita nel corso del 2021.

Il Q3 è stato infatti un trimestre con alti e bassi per Zoom, anche se i risultati hanno comunque battuto le attese degli analisti. L’utile netto è balzato del 70% a $340,3 milioni o $1,11 per azione, contro i 0,66 dollari del Q3 2021.

Anche i ricavi sono saliti del 35% a $1,05 miliardi, superando le stime Refinitiv di $1,02 miliardi. Tuttavia, il tasso di crescita continua a rallentare: nel trimestre precedente la società aveva portato a casa un aumento del 54% dopo un +360% nell’anno precedente.

Sul fronte della liquidità, il cash dalle attività operative si è attestato a $394,6 milioni, rispetto ai $411,5 milioni registrati nel Q3 dell’anno fiscale 2021, mentre il free cash flow è sceso a $ 374,8 milioni contro i $ 388,2 milioni dell’anno precedente.

Dove comprare azioni Zoom

Presentata la società Zoom, vediamo su quali broker conviene investire tramite il trading CFD sulle sue azioni.

eToro

Il broker eToro è la prima scelta che vi proponiamo perché avrete a che fare con una piattaforma di trading che vanta diverse licenze per operare e commissioni e spread molto competitivi.

Il broker eToro si rinnova continuamente e ha deciso di fare un ulteriore regalo agli utenti abbassando sensibilmente il deposito minimo a 50 euro (prima era di 200)

Ecco un esempio di acquisto di azioni Zoom su eToro:

Comprare azioni Zoom su eToro

Tra i servizi da segnalare, il CopyTrading per copiare i trader più bravi chiamati Popular Investors.

Puoi registrarti gratuitamente su eToro
Circa il 78% dei trader con questo broker CFD perde denaro facendo trading online. Prima di investire considera i rischi di perdita di denaro.

Capital.com

Il broker Capital.com, oltre alla questione della sicurezza, vanta anche diversi premi e riconoscimenti per i servizi offerti.

Tre gli account previsti, con il deposito minimo previsto di 20 euro per quello base.

Interessante, tra i servizi, l’intelligenza artificiale integrata alla piattaforma per avere un aiuto in più nelle proprie scelte di trading.

Puoi creare il tuo account gratuito su Capital.com cliccando qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

XTB

Il broker XTB, oltre ad avere anche esso regolare licenza, presenta un quadro costi-benefici molto competitivo.

A fronte di spread e commissioni ridotti, avrai a disposizione diversi servizi molto interessanti. Oltre che la possibilità di formarti per bene grazie a ebook da scaricare ed un conto demo per fare pratica senza rischi.

Puoi registrarti gratis su XTB da qui.
72% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Grafico andamento azioni Zoom

Ecco il grafico sull’andamento delle azioni Zoom, per una dettagliata analisi tecnica.

Modello di Business Zoom

Zoom guadagna principalmente da Zoom Meetings, la sua offerta principale, che vende utilizzando un modello freemium. Inoltre, Zoom genera anche entrate da 4 offerte basate su abbonamento:

  1. Zoom Phone
  2. Zoom Events & Webinar
  3. Zoom Rooms
  4. Zoom United

In tempi recenti, Zoom ha lanciato due nuove offerte: Zoom Apps e OnZoom.

Diamo un’occhiata a ciascuna delle fonti di entrate individualmente prima di passare alla discussione dei dati finanziari dell’azienda.

1. Riunioni Zoom

Zoom Meetings consente agli utenti di connettersi tra loro tramite audio e video. Capita anche di essere il servizio più comunemente usato e popolare fornito da Zoom. Le riunioni includono anche la chat Zoom, che consente agli utenti di condividere testo, immagini, file audio e contenuti.

Il piano di base è gratuito, ma ha restrizioni come un limite di tempo di 40 minuti e un massimo di 100 partecipanti per le riunioni di gruppo. Zoom offre piani Pro, Business ed Enterprise rispettivamente per piccoli team, piccole e medie imprese e grandi imprese, con funzionalità adatte alle dimensioni e alle esigenze del cliente.

2. Zoom stanze

Le sale Zoom sono fondamentalmente sistemi di sale conferenze che consentono agli utenti (per lo più grandi organizzazioni) di organizzare riunioni video Zoom senza soluzione di continuità.

Le camere sono dotate di una prova gratuita di 30 giorni. Se gli utenti desiderano continuare a utilizzare Rooms una volta terminato il periodo di prova, possono acquistare un abbonamento a $ 49 al mese per camera. Maggiore è il numero di sale conferenze che le organizzazioni vogliono connettere tramite le sale Zoom, più soldi devono sborsare. Ad esempio, per acquistare un piano per 10 stanze, le organizzazioni dovrebbero sborsare $ 490 al mese.

Se i clienti dispongono già di sale conferenze configurate utilizzando apparecchiature Polycom, Cisco o Lifesize, possono utilizzare il connettore della sala conferenze Zoom per avviare Zoom Meetings direttamente dai sistemi della sala conferenze esistenti.

Se non dispongono di sale conferenze esistenti, possono acquistare hardware dai partner hardware di Zoom che includono aziende come HP, Lenovo e Logitech per citarne alcuni. Se necessario, Zoom fornisce anche ai clienti il supporto per l’installazione delle sale conferenze.

3. Zoom telefono

Una soluzione di chiamata basata su cloud disponibile come componente aggiuntivo del servizio Zoom esistente, Zoom Phone porta le tradizionali funzionalità del telefono direttamente nell’applicazione Zoom, trasformando Zoom in un prodotto di collaborazione completo fornendo insieme servizi vocali, di conferenza, di messaggistica e video.

A partire da $ 10 al mese per utente, include funzionalità come l’assistente automatico, la registrazione delle chiamate e molte altre.

4. Zoom Eventi e webinar

Con Zoom Video Webinar, gli utenti possono ospitare conferenze web online. L’offerta ha un prezzo di $ 79/mese/licenza per un massimo di 500 partecipanti. Il prezzo base di $ 79 aumenta all’aumentare del numero di partecipanti.

Mentre i webinar Zoom sono utili per presentazioni a sessione singola e uno-a-molti; Gli eventi Zoom aumentano la capacità dei webinar consentendo di connettere più sessioni di webinar. Gli eventi sono inoltre dotati di funzionalità di gestione degli eventi come hub di eventi con marchio, registrazione e biglietteria e reportistica avanzata. L’offerta dell’evento ha un prezzo di $ 99/mese/licenza per un massimo di 500 partecipanti.

5. Zoom Uniti

Un’offerta in bundle, Zoom United unisce Zoom Meetings e Zoom Phone sotto un unico piano di abbonamento. Gli utenti possono scegliere tra i piani Pro, Business ed Enterprise, a seconda delle funzionalità e delle postazioni richieste.

Previsioni azioni Zoom 2022-2025

Partiamo da quanto fatto da Zoom in questi anni. Per quanto concerne la clientela, il 69% proviene dall’America, il 13% dall’APAC e il 18% dall’EMEA (31 gennaio 2021).

In futuro, ci si può aspettare che i mercati non americani siano una delle aree chiave di crescita per Zoom.

A gennaio 2020, Zoom contava circa 81.900 clienti con più di 10 dipendenti. A gennaio 2021, questi clienti erano cresciuti di quasi 5 volte, con Zoom che ne aveva circa 467.100.

Dopo la pandemia, la coorte di clienti di Zoom con 10 o meno dipendenti si è espansa man mano che le aziende e gli individui hanno adottato Zoom. Il 36% delle entrate di Zoom nell’anno conclusosi il 31 gennaio 2021 proveniva dalla coorte di 10 o meno dipendenti, rispetto al 18% dell’anno precedente.

La metrica dei “clienti che contribuiscono con oltre $ 100.000 di entrate nei 12 mesi finali” rappresenta la capacità di Zoom di scalare con i clienti e attrarre organizzazioni più grandi, fungendo da testimonianza del potenziale di crescita di Zoom.

Nell’anno fiscale 31 gennaio 2021, Zoom aveva 1644 di questi clienti, più del doppio dei 641 clienti che aveva a gennaio 2020.

Il 16 ottobre le azioni Zoom hanno registrato il loro massimo storico, a 559,00 dollari americani, poi la graduale discesa. Scendendo al momento della scrittura sotto i 200 dollari americani, livello di maggio 2020 quando il titolo era agli inizi della sua crescita esponenziale.

Per il 2022 si dovrebbe prospettare un ulteriore calo, considerando il graduale ritorno, si spera, alla normalità. Salvo casi in cui la società non entri nel mondo del Metaverse in ascesa e/o che allarghi il proprio bacino di utenti nei paesi dove è ancora poco presente.

Ecco i target price ipotizzabili per i prossimi anni:

  • 2022: 190 USD
  • 2023: 175 USD
  • 2024: 180 USD
  • 2025: 200 USD

Comprare azioni Zoom: le domande frequenti

Cos’è Zoom?

Si tratta di una società fondata nel 2011 e lanciata nel 2013 per la comunicazione streaming. Ha conosciuto una incredibile crescita nel 2020, quando la pandemia ha costretto ad usarla molto.

Conviene investire sulle azioni Zoom?

Il titolo sta facendo registrare una graduale discesa dopo aver toccato il massimo storico ad ottobre 2020. Con il trading CFD puoi comunque posizionarti anche short, quindi approfittare del calo del valore del titolo.

Dove comprare azioni Zoom?

Puoi farlo su eToro, Capital.com, XTB.

Azioni Zoom - Riepilogo

Conclusioni

La Pandemia, brutto da dirsi ma è così, è stata una manna dal cielo per molte aziende. Su tutte, quelle legate alla comunicazione virtuale e al settore farmaceutico.

Rientra nel primo caso Zoom, società fondata nel 2011 e lanciata nel 2013 per la comunicazione streaming. Ha conosciuto una incredibile crescita nel 2020, quando la pandemia ha costretto ad usarla molto.

Il titolo sta facendo registrare una graduale discesa dopo aver toccato il massimo storico ad ottobre 2020. Con il trading CFD puoi comunque posizionarti anche short, quindi approfittare del calo del valore del titolo.

I migliori broker per investire in azioni Zoom sono quelli regolamentati e spread only.

Chi vuoke iniziare a fare trading in sicurezza può iniziare registrandosi gratuitamente ed attivando un conto deo. Qui sotto trovate i ling ufficiali alle piattaforme che vi consentono l'accesso sicuro:

si tratta di broker regolamentati che offrono un conto demo illimitato.

No Comments so far

Jump into a conversation

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

Your data will be safe!Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person.